Abbiamo una Cassa
5 domande sulla Cassa Depositi e Prestiti
Cos’è la Cassa depositi e Prestiti (Cdp)? Negli anni la Cdp si è trasformata da un lato nella principale holding di partecipazioni azionarie al servizio del Tesoro, dall’altro in uno strumento di intervento diretto nell’economia per conseguire i fini della “politica industriale”.
La Cdp è, dal punto di vista giuridico, un giano bifronte: è pubblica nell’azionariato e nelle finalità, ma ha una forma societaria privata. Inoltre, poiché non è finanziata dalla fiscalità ma dalla raccolta del risparmio fiscale e con l’emissione di proprie obbligazioni ai fini statistici Eurostat non la considera interna al perimetro della Pubblica Amministrazione. In questo modo la Cassa è uno strumento utilissimo sia a condurre operazioni che, se compiute direttamente dal governo, potrebbero destare l’accusa di aiuti di Stato; sia a spostare poste di bilancio da una tasca all’altra dello Stato con l’effetto di determinare una apparente riduzione del debito pubblico (per esempio con la cessione di Fintecna, Sace e Simest dal Tesoro alla Cassa).
La duplice natura della Cdp è fonte di ambiguità e opacità. In questa nuova sezione del sito, l’Istituto Bruno Leoni intende dirvi tutto quello che avreste voluto chiedere sulla Cassa, ma su cui non vi è mai stata data l’opportunità di fare domande.
 
Per saperne di più clicca qui per la presentazione animata in Flash
Privacy Policy
x